Recupero Funzionale Edificio “T” Rozzano - Milano

Oggetto: Collaudo Tecnico Amministrativo del “Recupero funzionale dell’immobile denominato Palazzo T ubicato a Rozzano (MI), località Milanofiori”. Committente: Beni Stabili spa. Tipo di Appalto: Privato. Importo della prestazione: 10.000 €. Importo dell’opera: € 7.233.192 €. Volume: 46.600mc Periodo di esecuzione: anno 2010.

MilanoFiori

Tipologia della struttura: Telai in c.c.a.

I lavori si riferiscono al recupero funzionale dell’immobile denominato “Palazzo T” ubicato a Rozzano (MI), località Milanofiori, strada T, e costituito da un piano interrato, un piano terra, 4 piani in elevazione e un piano copertura.

L’edificio si trovava, antecedentemente all’intervento, nello stato di fatto derivante da una vasta campagna di demolizioni e smantellamenti, al grezzo strutturale, con facciata vetrata di tamponamento, privo di ogni finitura e/o impiantistica, ad esclusione di una piccola porzione in corrispondenza della torre T3 sino a piano secondo compreso e di una porzione dell’edificio ancora occupata.

L’intervento ha riguardato tre autonomi appalti principali, per lavori di:
    1. Impiantistica Meccanica ed Elettrica
    2. Facciate Vetrate
    3. Opere Edili e di Finitura

e ha prodotto per ciascun appalto un distinto Certificato di Collaudo, rispettivamente datato 30.11.10, 27.07.10, 27.07.10.

1. Impiantistica Meccanica ed Elettrica

L’Appalto è stato suddiviso in due stralci:

Per la parte meccanica lo stralcio A ha avuto per oggetto la fornitura e la posa in opera dei materiali inerenti i seguenti impianti.

a) Impianti di Riscaldamento e Condizionamento fino all’ingresso nelle unità immobiliari.
L’impianto è consistito in un sistema di produzione dei fluidi caldi e freddi per mezzo di gruppi termo-frigoriferi polivalenti, ad inversione di ciclo con condensazione ad acqua di pozzo alimentante i circuiti di distribuzione a 4 tubi al fine di avere produzione contemporanea di riscaldamento e raffreddamento e per servire gli elementi finali, denominati “travi fredde“, posizionati negli ambienti climatizzati.

b) Impianto Aria Primaria fino all’ingresso nelle unità immobiliari
E’ stato realizzato un impianto di immissione di aria primaria costituito da 3 unità di trattamento aria poste in copertura, che provvedono anche al recupero di energia dall’aria viziata espulsa.

c) Impianto di Regolazione e Supervisione fino all’ingresso nelle unità immobiliari.
Consiste in un sistema di regolazione, controllo, contabilizzazione e di supervisione per gli impianti di riscaldamento, condizionamento, ventilazione, idrico sanitario e antincendio.

d) Impianto Idrico igienico sanitario e Solare Termico.
Dal pozzetto di consegna l’impianto idrico raggiunge il locale tecnico a piano interrato dove sono posati il sistema di trattamento acqua, il serbatoio di accumulo per la produzione acqua calda sanitaria collegato a pannelli solari, i disconnettori delle utenze L’impianto idrico di tipo centralizzato è costituito da colonne montanti di acqua calda fredda e ricircolo che, dalla centrale idrica, raggiungono le utenze.

e) Impianto Antincendio
L’impianto antincendio è collegato ad un gruppo di surpressione, azionato da motore elettrico e collocato in centrale idrica a piano interrato, che aspira direttamente dall’acquedotto. La rete antincendio è costituita da un anello a soffitto del piano interrato e collega le colonne montanti che alimentano i naspi ai piani posizionati in corrispondenza delle uscite di sicurezza.

Per la parte elettrica lo stralcio A ha avuto per oggetto la fornitura e la posa in opera dei materiali inerenti i seguenti impianti.

a) Impianto elettrico parti comuni
L’impianto elettrico parti comuni ha origine nella cabina di trasformazione MT/BT con sostituzione di tutti gli apparecchi elettrici ad eccezione dei 2 trasformatori. E’ stato realizzato l’impianto elettrico di illuminazione e di forza motrice di tutte le parti comuni dell’edificio: tutte le utenze delle centrali termica ed idrica, le utenze del locale tecnico in copertura, gli ascensori, le scale, i corridoi e più in generale tutte le utenze di tutti locali comuni.

b) Impianto elettrico a servizio delle unità immobiliari
E’ stato realizzato un impianto elettrico indipendente per ogni unità immobiliare prevista nel progetto, con origine da una fornitura dedicata in bassa tensione nel locale contatori al piano interrato fino a raggiungere il quadro generale all’interno della relativa unità

c) Impianti ausiliari
E’ stato realizzato l’impianto di rivelazione incendi comprendente i rivelatori automatici e manuali delle parti comuni, i punti di segnalazione allarme, gli altoparlanti, e delle parti private ad esclusione degli apparecchi a soffitto e nel controsoffitto (solo predisposizione); per ogni unità immobiliare è stata posata una serie di canalizzazioni nel sottopavimento per predisporre l’impianto di distribuzione dati/telefono all’interno dell’unità col metodo del cablaggio strutturato.

2. Facciate Vetrate

Le relative lavorazioni erano finalizzate alla consegna delle facciate vetrate sui quattro lati dell’edificio, ed estese per una superficie complessiva di circa 2700mq, di parziale sostituzione dei volumi vetrati e di pulizia.. In dettaglio era prevista:

3. Opere Edili e di Finitura

Stralcio A: Opere interne.

Il progetto ha previsto, per ciascun livello dell’edificio, escluso il piano interrato:

E’ stata inoltre prevista la stesa di vernice antipolvere sugli estradossi dei solai con pulizia ed aspirapolvere del fondo, la pulizia ed il ripristino dei soffitti con tamponamento dei fori. A piano interrato è stata prevista la costruzione di nuove pareti, la lisciatura dei pavimenti in battuto di cemento, il ripristino dei soffitti, la tinteggiatura dei soffitti e di tutte le pareti e la fornitura di nuovi serramenti interni.

Stralcio B: opere esterne.

Le lavorazioni previste erano finalizzate alla costruzione di una “piazzetta ribassata” sul fronte anteriore dell’edificio e, tra l’altre opere: